Stampa
Visite: 2595

Associazione

Logo Moena

Moena, la fata delle Dolomiti, è famosa in tutto il mondo soprattutto per la bellezza dei suoi paesaggi invernali e gli splendidi comprensori sciistici. Durante l’estate è invece apprezzata e scelta per i panorami mozzafiato, il clima mite e per il potere rigenerante delle lunghe passeggiate nei boschi di abete rosso ricchi di funghi, frutti e animali selvatici. C’è però un altro turismo che ultimamente si sta facendo largo nei mesi più caldi, ossia quello legato alla pesca. Sono infatti sempre di più gli appassionati che scelgono di passare le vacanze in Val di Fassa per cimentarsi con l’attività alieutica nelle acque in concessione all’Associazione Pescatori Dilettanti di Moena fin dal lontano 1957. Proprio l’attenta gestione dei soci che si sono avvicendati in questi 60 anni ha portato i nostri 8 km di Avisio ad essere fra i più pescosi dell’intero Trentino. Ogni anno splendide trote rustiche danno vita allo spettacolo della frega che rende le acque di questo meraviglioso torrente di fondovalle sempre più ricco e vivo. Non vi sono infatti immissioni di pesce adulto o subadulto ed il grosso del lavoro viene lasciato alla natura che talvolta supportiamo con la cattura dei riproduttori, che poi vengono trasportati all’incubatoio di Cavalese per la spremitura e la successiva immissione di avannotti dal DNA al 100% selvatico. L’Avisio, attraversando il centro del paese, passa da un ambiente rurale a quello più infrascato del tratto fra Moena e la frazione di Forno ed è un autentico paradiso per gli amanti di tutti i tipi di pesca. Si possono trovare esemplari di notevole taglia, infatti non mancano le catture che superano il mezzo metro ed i quali danno vita a lunghi ed intensi combattimenti tali da testare anche i pescatori più esperti. Un altro autentico gioiello è il lago di San Pellegrino, sito a 1.900 metri ed incastonato fra le maestose vette del gruppo Margherita che si rispecchiano nelle sue acque. Teatro di aspre battaglie durante la prima guerra mondiale è ora frequentato soprattutto per la sua naturale bellezza e non è raro, specialmente al mattino presto, scorgere cervi e caprioli che si avvicinano per abbeverarsi. Da qualche tempo, in collaborazione con la Provincia di Trento, è operativo un progetto volto alla salvaguardia del Salmerino Alpino, attività che sta dando ottimi frutti. Dal questo lago nasce l’omonimo rio che scorre spumeggian - te per 15 chilometri prima di buttarsi nell’Avisio. Un rio vero, naturale, selvaggio e ricco di pesci furbi e smali - ziati in cui solamente il pescatore attento, sia nell’avvicinamento che nella presentazione dell’esca, riesce ad avere la meglio su fario e salmerini dai colori incredibili e dalla vivacità tipica dei pesci di alta quota. Sono esemplari autoctoni così come quelli presenti negli altri tre rivi dell’Associazione: il Costalunga, il Valsorda e Bios. Tre corsi d’acqua tra loro di - versi ma con in comune la limpidezza delle acque e la bellezza delle trote che li popolano. Appena a nord di Moena si trova infine la diga di Pezzè. Un bacino artificiale certo, ma perfettamente integrato nel contesto alpino e che una regolare semina di iridee provenienti da un allevamento biologico della zona lo rende perfetto per una pesca più “conviviale”. Grazie all’attrezzata area picnic è l’ideale per una giornata in famiglia o tra amici. HOT SPOT Il nostro fiore all’occhiello rimane senza dubbio la zona No Kill del torrente Avisio. Frutto dell’illuminata visione di più di trent’anni fa è ora conosciuta ed amata dai pescatori a mosca di tutta Italia. Abbiamo infatti deciso di autorizzare solo questa tecnica e di contingentare i permessi giornalieri per permettere una pesca in tutta tranquillità. Lunga circa un chilometro, è ricca di piccole cascate e placide correnti, e dietro un sasso, dentro ogni buca e sotto ognuno degli arbusti, che crescono lungo le sue sponde, si possono scorgere fario e marmorate di insospettabili dimensioni e di incredibile forza che spesso mettono a dura prova i terminali più sottili. Sono trote accorte e sospettose che possono scorgere il pescatore in arrivo, ma che nella giornata giusta e con l’esca appropriata possono regalare momenti indimenticabili. Momenti che aspettano chiunque decida di venirci a trovare per pescare nelle nostre acque.

Dove si trova

ASSOCIAZIONE PESCATORI DILETTANTI DI MOENA

Sede Strada Salejada 20/1 – 38035 Moena (TN)

Acque in concessione

Torrente Avisio (Compresa Zona No Kill)

Bacino artificiale di Pezzè

Lago San Pellegrino

Rio San Pellegrino

Rio Costalunga / Rio Valsorda / Rio Bios

internetVai al sito istituzionale

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su 'Si, acconsento' all’uso dei cookie